Credito d'imposta per la ricerca e lo sviluppo: chiarimento in materia di certificazione dei costi

8/3/2019

Il Ministero dello Sviluppo Economico, in accoglimento alle richieste di chiarimenti pervenute, ha fornito un approfondimento relativo alle modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2019 in materia di certificazione delle documentazione contabile a supporto del credito d'imposta per le attività di ricerca e sviluppo.

La Circolare ministeriale n. 38584 del 15 febbraio 2019 ha specificato che sono tenute alla certificazione anche le imprese obbligate per legge al controllo legale dei conti, sia esso eseguito dal Collegio Sindacale, dalla società di revisione esterna o dal revisore unico, e che l'adempimento di tale onere costituisce condizione formale per la fruibilità del credito d'imposta spettante. Tali modifiche hanno effetto a partire dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2018.

Si precisa inoltre che la certificazione rilasciata dal soggetto qualificato incaricato deve avere ad oggetto l'effetivo sostenimento delle spese ammissibili e la relativa corrispondenza alla documentazione contabile dell'impresa, non essendo richiesta alcuna valutazione di carattere tecnico in ordine all'ammissibilità al credito d'imposta delle attività di ricerca e sviluppo svolte dall'impresa.

Leggi altro dal blog

Contattaci per una preanalisi gratuita

CONTATTACI ORA