All’interno del sistema economico lombardo il design e la moda rappresentano due tra i settori competitivi più dinamici e rilevanti per numero di occupati, valore aggiunto prodotto e trend legati all’export, mantenendo lo status di aree di eccellenza riconosciute a livello internazionale per grado di innovazione e qualità espressa.

Per sostenere proposte progettuali volte a promuovere e valorizzare il sistema creativo regionale del design e della moda quali fattori di attrattività del territorio, Regione Lombardia ha approvato la misura «Demo – Iniziative Ed eventi di design e moda» che finanzia, con contributi a fondo perduto, iniziative ed eventi di promozione dei settori design e/o moda, anche realizzati in forma digitale.

La misura si rivolge a soggetti privati in forma di impresa o associazione o fondazione, ad esclusione delle persone fisiche, che intendano realizzare iniziative coerenti e valorizzare gli obiettivi strategici perseguiti da Regione Lombardia in ambito moda e design con riferimento ai seguenti ambiti:
– realizzazione di iniziative rivolte a studenti o professionisti della moda e del design (a titolo esemplificativo contest, premi, graduate week, fashion e design week, sfilate, esposizioni) finalizzate a dare visibilità alla creatività e al talento dei giovani e alle professionalità meno conosciute del settore;
-realizzazione di eventi ed esposizioni di particolare rilievo fuori dal territorio regionale limitatamente alla valorizzazione delle eccellenze del design e della moda lombarda;
-realizzazione di iniziative ed eventi di contaminazione dei settori moda e design con altri comparti attrattivi per il territorio come turismo, cultura, spettacolo, food, shopping, sport, ecc.
-realizzazione di iniziative ed eventi in grado di promuovere e far conoscere i temi della sostenibilità e del contrasto.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 30.000 euro, a fronte di un investimento minimo di € 10.000.

A titolo esemplificato vengono finanziate spese per allestimento location, affitto spazi e aree di privati, canone di noleggio delle attrezzature per la durata dell’evento/iniziativa,
tasse e imposte (diverse da quelle legate al costo del lavoro e delle spese generali es. canoni utenze luce, gas, e acqua) e comprese diritti d’autore (SIAE), logistica e trasporti, servizi assicurativi,
servizi di accoglienza, assistenza e vigilanza, ingaggio di figure professionali necessarie per la realizzazione dell’evento (es. modelle/i, presentatori/moderatori; performer, truccatori, ecc.), servizi di traduzione e interpretariato, servizi fotografici e di riprese audio/video funzionali all’evento, servizi di comunicazione e realizzazione di materiali di comunicazione, targhe/riconoscimenti, ufficio stampa, prodotti editoriali, contenuti per sito web e social network, realizzazione video, acquisto spazi pubblicitari, campagne di sponsorizzazione su social network.

Le risorse stanziate vengono concesse con procedura valutativa a sportello, presentando istanza di contributo nel periodo compreso tra il 180° e il 90° giorno prima della data di realizzazione dell’iniziativa.