CREDITO D’IMPOSTA PUBBLICITA’ 2022

stato bando
In pubblicazione

Regioni: Tutte

Importo massimo:

Non Determinato

Agevolazione:

Contributo sotto forma di credito di imposta pari al:
- 50% dell’intero valore degli investimenti pubblicitari sulla Stampa realizzati nel 2021;
- 75% del valore incrementale per gli investimenti 2021 su Radio e Tv locali rispetto all'anno precedente 2020.

Finalità:

L'agevolazione intende sostenere gli investimenti sui canali pubblicitari della stampa e delle emittenti radiofoniche e televisive locali.

Spese ammissibili:

Sono ammissibili le spese sostenute nell’anno 2021, per l’inserzione di campagne pubblicitarie su Stampa quotidiana e periodica, nazionali e locali, anche on-line e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali. Le spese per l’acquisto di pubblicità sono ammissibili al netto delle spese accessorie, dei costi di intermediazione e di ogni altra spesa diversa dall’acquisto dello spazio pubblicitario, anche se ad esso funzionale o connesso.
Gli investimenti pubblicitari devono essere effettuati su giornali editi da imprese titolari di testata giornalistica iscritta presso il competente Tribunale ovvero presso il Registro degli operatori di comunicazione e dotate in ogni caso della figura del direttore responsabile. Le emittenti radiofoniche e televisive locali devono essere iscritte presso il Registro degli operatori di comunicazione.
A titolo esemplificativo e non esaustivo, non sono ammesse le spese sostenute per altre forme di pubblicità quali grafica pubblicitaria su cartelloni fisici, volantini cartacei periodici, pubblicità su cartellonistica, pubblicità su vetture o apparecchiature, pubblicità mediante affissioni e display, pubblicità su schermi di sale cinematografiche, pubblicità tramite social o piattaforme online, banner pubblicitari su portali online, ecc...

Beneficiari:

Possono accedere all’agevolazione LE IMPRESE di qualsiasi dimensione, i LAVORATORI AUTONOMI e gli ENTI NON COMMERCIALI con sede in Italia.

Tempi:

Le domande dovrebbero essere presentate a partire dal 01/03/2021 e fino al 31/03/2021.
Per gli investimenti sul canale Radio e TV, possono accedere all'agevolazione solo i soggetti che sostengano investimenti nel 2021 pari o superiori almeno dell’1 per cento alla spesa 2020.
Il credito d’imposta non è cumulabile e sarà utilizzabile esclusivamente in compensazione F24 e concorre alla formazione della base imponibile ai fini IRPEF, IRES e IRAP.

Tipologia Agevolazione:

Contributo a fondo perduto

Settore di attività:

Agricoltura, Artigianato, Commercio, Costruzioni, Industria, Servizi, Trasporti, Turismo

Area di investimento:

Altro

Tipo di Impresa:

Micro Impresa, Piccola Impresa, Media Impresa, Grande Impresa,

Torna in cima