Credito alle imprese: le misure di Regione Lombardia in risposta all'emergenza Covid-19

23/4/2020

L’attuale emergenza sanitaria dovuta all’epidemia di Covid-19 e le relative misure di contenimento stanno determinando un impatto immediato con oggettive difficoltà per tutte le PMI lombarde, alle quali è importante assicurare in questo momento strumenti che facilitino l’accesso al credito e la liquidità in tempi rapidi, riducendone altresì il pricingil, per garantire la tenuta del sistema economico regionale. In tale ottica Regione Lombardia ritiene necessario potenziare gli strumenti esistenti avviandone in contemporanea dei nuovi anche nell’ottica della complementarietà con le misure statali di sostegno alle imprese conseguentemente all’emergenza COVID-19.

La prima risposta immediata all’emergenza Covid-19 è stata adottata con provvedimento del 2 marzo (d.g.r. 2 marzo, n.2896) per ampliare nell'ambito della misura "Credito Adesso" la possibilità di finanziamenti fino a ulteriori euro 15.000.000,00 ed integrare la disponibilità del Fondo «Abbattimento interessi sui finanziamenti alle PMI cofinanziati da BEI» presso Finlombarda s.p.a., per un importo di euro 500.000,00.

Per agevolare l'accesso al credito delle Piccole e Medie imprese lombarde, con D.g.r. n.3074 del 20 aprile 2020 sono state introdotte alcune modifiche alla vigente misura Credito Adesso:

- l'estensione della tipologia delle imprese che possono accedere alla misura;

- la convenzione dei Consorzi di Garanzia Collettiva fidi (Confidi) iscritti nell’elenco (art.112 bis TUB) ovvero all’albo unico (art. 106 TUB) che, insieme alle banche già convenzionate, diventeranno funding partner dell’iniziativa;

- l'incremento del contributo in conto interessi dal 2% al 3%;

- l'introduzione, ove tecnicamente possibile e non sia necessario modificare le attuali Convenzioni con i funding partner, di modalità per una sensibile riduzione degli attuali tempi di deliberazione dei finanziamenti;

- l’introduzione di un periodo di preammortamento pari a 6-12 mesi.

Per cogliere pienamente le opportunità offerte dal nuovo Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19, la Regione ha inoltre ritenute necessario istituire una nuova linea di intervento denominata «Credito Adesso Evolution», alla si applicano le variazione introdotte per la linea ordinaria dell'agevolazione "Credito Adesso" e prevendo ulteriori previsioni:

-  l'introduzione di un periodo di preammortamento fino 0 a 24 mesi;

-  il prolungamento della durata del finanziamento, compreso l'eventuale preammortamento, da 36 a 72 mesi;

- l'aumento del massimale del valore nominale del finanziamento alle PMI a € 800.000;

- l'incremento del valore minimo di finanziamento per PMI e MIDCAP da € 18.000 a € 100.000 nell’ottica di rendere la misura complementare all’intervento di abbattimento tassi che Regione Lombardia e Sistema Camerale hanno deliberato sui finanziamenti alle PMI di tutti i settori da diecimila a centomila euro;

- l'introduzione della possibilità, ove richiesta dai funding partner, di incrementare, su ogni singola operazione, la quota di finanziamento di Finlombarda s.p.a. dall’attuale 40% al 50% a fronte di una riduzione dei tempi di deliberazione dei finanziamenti dagli attuali 40 giorni a 10 giorni.

Per entrambe le misure, il contributo in conto interessi viene concesso nel rispetto del Regolamento (UE) n. 1407/2013 agli aiuti «de minimis», salvo, previa notifica unica statale o regionale, successivo inquadramento nel quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19 approvato con Comunicazione (2020) 1863 del 19 marzo 2020 modificata dalla Comunicazione C(2020) 2215 del 3 aprile 2020, nei limiti e per la durata del nuovo regime di aiuto.

Leggi altro dal blog

Contattaci per una preanalisi gratuita

CONTATTACI ORA